slem
 
Benefici economici.
Per vedere quanto costano e quanto consumano ecco un esempio.

Pompa di calore aria-aria.
Una pompa multisplit per un appartamento di 100 metri quadrati a Cesena, con un impianto aria-aria per riscaldare e raffreddare, ha un costo complessivo di listino di euro 3.500 tra costo dell'impianto e installazione.

In questo caso la manutenzione consiste solo nella pulizia dei filtri che va cadenzata annualmente.

La parte esterna dell'impianto, per un appartamento, solitamente occupa uno spazio di 90 per 70 cm, non è molto ingombrante e si può comodamente sistemare su un balconcino o fissare al muro.

Pompa di calore aria-acqua.
Sempre per lo stesso appartamento, una pompa di calore aria-acqua, che permette di riscaldare anche l'acqua per uso sanitario, costa a listino euro 5.000.

Va detto che il rendimento rispetto a una caldaia tradizionale è decisamente migliore.

Una pompa di calore assorbe 1 kW di energia elettrica e ne rilascia fino a 4 di energia termica, la caldaia tradizionale ha un rendimento che non arriva a 1. Oltretutto è possibile fare contratti energetici per i dispositivi a bassa tensione ed alto uso, come appunto le pompe di calore, in modo da installare un secondo contatore con tariffa agevolata, invece di dover trasformare il primo dai 3 kW tipicamente adottati dai residenziali a un contratto superiore ai 4 kW.

Per rendere l'idea della convenienza, un chilowattora con normale elettricità costa 0,25 euro, mentre un kWh termico con la pompa di calore costa solo 0,063 euro.

In generale, in ordine di miglior rendimento, viene prima la pompa aria-acqua, seguita dalla pompa aria-aria e, infine, la normale caldaia a metano.

In quanto tempo dunque ci si può ripagare l'investimento per l'installazione di una pompa di calore?
Mediamente i costi di investimento per una pompa di calore vengono ammortizzati in 3 o 4 anni.

Rispetto alle pompe di calore va detto anche che esiste l'ipotesi di un sistema elettrico completamente “verde”, recuperando da altri dispositivi a fonti rinnovabili, come per esempio pannelli fotovoltaici o l'utilizzo di contratti elettrici verdi, l'elettricità che serve al funzionamento delle pompe.
Impianti a pompa di calore